Skip to main content

Cos’è l’imposta comunale pubblicità e a chi è rivolta?

L’imposta comunale pubblicità è una tassa comunale annuale richiesta direttamente dall’Ufficio Affissioni ICA competente del proprio Comune di riferimento, ovvero dove è situata la propria attività commerciale.

Questa tassa pubblicitaria conosciuta anche come ICP, una normativa che viene emessa direttamente dall’Ufficio ICA Tributi ed è rivolta alle attività commerciali, Aziende e Industrie che effettuano la diffusione di un messaggio pubblicitario attraverso qualsiasi forma di Comunicazione visiva.

Il costo dell’imposta sulla pubblicità viene quantificato in base ai metri quadrati che il “messaggio pubblicitario” occupa all’interno di un: cartellone stradale o direzionale; in base a quanta superficie occupa la decorazione dell’automezzo aziendale (e a seconda anche di quello che viene pubblicizzato e su quale mezzo); oppure semplicemente su manifesti e affissioni o insegne pubblicitarie del pubblico esercizio.

Sono esente all’ICP oppure no?

Come anticipato è tutta una questione di metrature! Infatti se il messaggio pubblicitario, posto all’esterno della propria attività non supera i 5 mt2 allora si è esenti dal pagare la quota annuale richiesta direttamente dall’ufficio tributi.

Ma attenzione, non è sempre così facile. Infatti non solo una questione di misure, ma in alcuni casi anche la posizione fa acquisire al ‘messaggio pubblicitario’ una maggiore o minore importanza.

Infatti non esiste una regola unica per tutti. Perché a seconda delle regole approvate dal comune di riferimento. Per maggiori informazioni cerca l’ufficio ICA Tributi del tuo comune. Clicca qui

Scoperta
Colore
Resilienza
Close Menu
New Pubbli Center | #NPCVignola